Blog

PERFEZIONE E FRAGILITA’


January 29, 2016 Autostima

.

Un bene per forza non è più un bene, ma degenera in male.

Nicolas Berdjaev

La ricerca della soluzione perfetta, dell’ordine perfetto, di ciò che è buono in assoluto, è fra i disturbi più fastidiosi che possano colpire l’uomo. Gli assolutismi, il perseguire i “sempre”, i “mai”, i “per tutti” e i “per nessuno”, sono campanelli d’allarme che indicano che si sta imboccando una strada che scivolerà verso risultati squilibrati, verso l’ideologia, l’intolleranza o la violenza contro gli altri o contro se stessi. Un bene per forza è inevitabilmente un male.

Perché un “assoluto” possa essere realmente equilibrato deve accogliere il “relativo”. La perfezione, quando è equilibrata, contempla l’imperfezione. Un volto davvero bello contiene piccoli difetti.

Il vero ordine può essere mantenuto solo se sono presenti piccoli disordini, proprio come accade per i grattacieli: restano ben saldi in piedi solo perché possono oscillare. Sono quelle piccole oscillazioni che permettono al grattacielo di affrontare la forza del vento il quale, anziché abbattersi contro un muro rigido, si armonizza in una sorta di danza che garantisce una stabilità di ordine superiore.

La rigidità non è sinonimo di forza ma di debolezza. Solo chi sente fragile, infatti, si irrigidisce .

 

 

 

LEGGI ALTRI ARTICOLI SUL TEMA DELLA CRESCITA PERSONALE

Back to top