Blog

IL SORRISO CHE METTE GIOIA


March 30, 2016 Autostima

.

Chi scorge una differenza tra spirito e corpo, non possiede né l’uno né l’altro.

(Oscar Wilde)

.

Il ricercatore Petty Richard dell’Università dell’Ohio mise a confronto due gruppi di studenti mentre descrivevano le loro aspirazioni verso il futuro. Al primo gruppo (detto “sperimentale”) veniva chiesto di svolgere il questionario sulle loro aspirazioni tenendo la schiena dritta; al secondo gruppo (detto “di controllo”) non veniva chiesto di assumere nessuna posizione particolare e così molti di loro, naturalmente, compilarono il questionario piegati sul foglio.

I ragazzi-con-la-schiena-dritta mostrarono di avere aspirazioni significativamente più alte, ambiziose e una visione più positiva del futuro davanti a loro.

.

Il team del ricercatore Fritz Strack dell’Università di Würzburg chiese a due gruppi di persone di eseguire una serie di prove tenendo una matita in bocca. Fu detto loro che ciò serviva per valutare la capacità di attenzione di persone che avevano perso l’uso delle mani, e che quindi erano costrette a scrivere utilizzando la bocca.

Uno degli esercizi da compiere era la lettura di vignette. A un primo gruppo fu chiesto di farlo tenendo la matita stretta tra i denti, per la parte lunga, in modo tale che in questa posizione le persone erano inconsapevolmente costrette a mantenere i muscoli della faccia a mo’ di sorriso. Al secondo gruppo fu invece chiesto di tenere la matita dalla parte terminale, nell’atto di scrivere con la bocca, in modo tale che senza volerlo le persone tenevano il “muso lungo”.

Alla fine dell’esercizio di lettura, le persone-con-il-sorriso trovarono le vignette molto più divertenti rispetto alle persone-col-muso-lungo.

.

Il corpo influenza la mente tanto quanto la mente influenza il corpo.

D’altronde questa stretta connessione è stata notata anche da Paul Ekman, il famoso psicologo che ha scoperto l’universalità delle espressioni facciali delle emozioni e che è stato consulente dei disegnatori della Disney per il film animato “Inside Out”. Studiando, negli anni ’70, le espressioni facciali della gioia, e cercando di riprodurle durante il giorno per poterle fotografare, notò che a fine giornata il suo umore diventava più allegro.

.

AUTOSTIMA

Ecco quindi la pillola sull’autostima connessa a queste scoperte scientifiche. Presta attenzione al tuo corpo, a come lo muovi, a come tieni le spalle, a come respiri. Quando cammini guardi verso il basso o guardi davanti a te? Quando ti metti a sedere ti accasci sul tavolo o tieni la schiena dritta? Quando interagisci con le persone scuoti la testa e sorridi o resti serioso e inespressivo? Il tuo corpo influenza il tuo umore e i tuoi pensieri.

 

 

 

LEGGI ALTRI ARTICOLI SUL TEMA DELLA CRESCITA PERSONALE

Back to top