Come Funziona

 

Per quanto un problema possa essere doloroso o duraturo la sua soluzione non deve essere necessariamente altrettanto lunga e dolorosa. L’intervento strategico è breve ed efficace, focalizzato alla soluzione dei problemi presentati dai pazienti, mirato ad estinguere rapidamente la sintomatologia invalidante dando un immediato sollievo (generalmente entro le prime 4 sedute).

Avvalendosi di una rigorosa metodologia di ricerca empirico-sperimentale (Watzlawick, Nardone, 1997; Nardone, Watzlawick, 1990), l’Approccio Strategico rappresenta una vera rivoluzione in quanto, piuttosto che scavare nel passato alla ricerca delle cause dei problemi, cerca di costruire un futuro improntato al benessere e all’equilibrio nei tre ambiti di vita: la relazione con se stessi, con gli altri e con il mondo.

L’ Approccio Strategico è un modello di intervento innovativo:

- è breve e focale, orientato all’estinzione dei disturbi presentati dal paziente: un intervento cioè che si articola in circa 10 sedute e si concentra su un obiettivo concreto di cambiamento concordato congiuntamente;

- non consiste in un trattamento superficiale e sintomatico ma è un intervento radicale in quanto mira ad aumentare il benessere del paziente nei diversi ambiti di vita, monitorando con follow-up a distanza la remissione dei sintomi per cui il paziente inizialmente ha chiesto consulenza;

- è efficace: il cambiamento si verifica nell’87% dei casi (Nardone, Portelli, 2013) ed è duraturo, poiché non si presentano ricadute rispetto al problema presentato;

- non si utilizzano farmaci solo metodi psicologici, ovvero l’analisi delle Tentate Soluzioni che la persona mette in atto nel tentativo di risolvere il problema ma che in realtà mantengono il problema e lo aggravano.

L’ Approccio Strategico si è dimostrato particolarmente efficace ed efficiente nel sostegno per pazienti che presentano disturbi quali:

 

Vai a “Domande e Risposte”

Back to top