Percezioni. Beau Lotto

Lotto, B. (2017). Percezioni. Come il cervello costruisce il mondo. Torino: Bollati Boringhieri

Un libro costruito in modo geniale, non solo per il fatto di essere un pozzo di informazioni scientifiche, ma anche per la sua stessa composizione fisica: il modo in cui sono scritte le parole e come sono collocate all’interno delle pagine concretizza ed esemplifica il tema di cui il libro parla, ovvero come percepiamo il mondo. Le nostre percezioni non solo ci caratterizzano, ma anche ci condizionano (e la storia della psicologia, come disciplina scientifica provvista di una sua autonomia, inizia proprio con l’indagine sulle sensazioni e sulle percezioni). E sullo studio delle percezioni – ovvero del mondo in cui interpretiamo gli stimoli che arrivano ai nostri sensi – si basano anche le illusioni ottiche, i trucchi magici, gli stratagemmi di guerra, le astuzie seduttive, e anche la psicoterapia… e queste discipline sono straordinariamente e incredibilmente tra loro connesse.

La mia citazione preferita del testo è: “Se volete capire gli esseri umani dovete conoscere i loro preconcetti, i loro assunti; ma non chiedeteli a loro! E se volete conoscere voi stessi, la risposta migliore si trova in un’altra persona. Gli altri riescono meglio di noi stessi a prevedere il nostro comportamento”.

Acquista su Amazon.